Seleziona una pagina

Linfa nuova per il mio blog

Il dilemma: chiudere il blog dopo 9 anni?

Due anni e cinque mesi circa sono tanti. Da novembre 2011 non aggiornavo questo blog; un po’ per mancanza di tempo, spesso per mancanza di voglia o di ispirazione, qualche volta perchè mi sono sentito un po’ prigioniero dei temi trattati.
Ho riflettuto a lungo se tenere in vita il blog o chiuderlo definitivamente. L’anno scorso propendevo per la chiusura. Poi, progressivamente, dopo qualche esperimento appena abbozzato, ho maturato l’idea non solo di tenere in vita il blog ma di dargli nuova linfa vitale.

Questa nuova linfa vitale è rappresentata da contenuti e temi nuovi rispetto al passato. Meno localismo geografico e più spazio ai temi che realmente mi appassionano.

Non voglio deludere quanti mi seguivano qualche anno fa con reciproca simpatia, ma credo che non tratterò più alcuni argomenti:

  • Politica locale  e nazionale
  • Calcio e sport in generale
  • Argomenti strettamente personali (in passato è accaduto qualche volta)

Preferisco concentrarmi sui miei interessi personali, culturali e professionali. Alcuni sono interessi che mi porto dentro da tanto tempo, altri sono un po’ più recenti.

La scrittura.

Da tanto tempo mi piace scrivere, come è testimoniato da questo blog. Scrivevo davvero molto al liceo e all’università .

Ho sempre scritto tanto anche negli anni successivi. Dichiaro immediatamente il mio obiettivo: scrivere un romanzo, non credo sia una cosa semplicissima ma neanche impossibile da realizzare. Sicuramente non diventerò un nuovo Hemingway, ma voglio provarci ugualmente, tenendo bene in mente le difficoltà  e le insidie di un compito del genere.

La “Crescita personale”.

Lo so, vuol dire tutto e non vuol dire niente. Come per la “scrittura”, in questi anni ho letto molto sull’argomento e mi sono spesso confrontato con degli amici, alcuni dei quali molto preparati in materia.
Nel corso del 2011 ho già  scritto qualcosa sul metodo GTD e sul metodo ZTD, quindi l’argomento “Crescita personale” non è proprio nuovo da queste parti, ma ho intenzione di approfondire molto.

Vita da webmaster e comunicatore freelance

Ho quindici anni di esperienza nel settore, ho avuto ed ho contatti con molte tipologie di clienti e con molti tipi di progetti per il web.

Mi farà  piacere scrivere e confrontarmi su questi temi, anche cercando di sfatare alcuni miti e molte inesattezze che circondano i profili professionali che lavorano con e per il web.
Credo che molti degli articoli in questa categoria saranno poi copiati – incollati anche nel mio blog professionale.

Il quarto argomento.

Non lo svelo per ora, scrivo solo che ho preso spunto da un libro di un ottimo professionista italiano. Il prossimo post sarà  dedicato a questo.

Altre novità 

Innanzitutto il layout del blog, che è e sarà  sempre soggetto a miglioramenti, infatti l’attuale grafica non è ancora quella che mi soddisfa in pieno.
In seconda battuta, ho decisamente migliorato il collegamento ai social network, che è ora molto più incisivo rispetto al passato.
Terza novità : i quattro argomenti a cui ho accennato diventano le categorie principali del blog. Poche e di semplice consultazione.

Infine, confesso che scrivere queste righe è stato faticoso. Sapevo di essere poco allenato a scrivere, ma non fino a questo punto.

Tre mesi

La misura degli impegni di una persona si ottiene indirettamente dalla frequenza di aggiornamento di un blog. Non aggiorno da più di due mesi e mezzo e la cosa mi rattrista, ma non c’è stato verso. O è mancato il tempo (quasi sempre), o è mancata la voglia (qualche volta che avevo tempo),  o è mancata l’ispirazione (quasi sempre).

Ecco spiegato il “buco” temporale dal 29 agosto 2011 ad oggi, 18 novembre 2011. Giusto per fare un paragone, nel 2006, nello stesso periodo, scrissi 50 post…

Cosa resta di un corso

Qualche mese fa scrivevo del corso “Rischi e pericoli di Internet”, tenuto presso la scuola media “F. Galiani” di Torchiati di Montoro Superiore (AV).

Il titolo del corso la dice lunga: si trattava di spiegare ai ragazzi (età  12/13 anni) quali sono i rischi ai quali si espongono navigando in Internet, chattando, interagendo sui social network e via discorrendo.
Il corso è stato tenuto da me, in qualità  di tutor esterno, e dalla professoressa Daniela La Padula, con la collaborazione di Aniello Castiglione del dipartimento di informatica dell’Università  degli Studi di Salerno.

Cosa resta di questo corso?

Innanzitutto, spero che resti qualcosa di positivo (altro…)

Chi salverà la Solofrana?

L'inviato di Striscia la Notizia a Solofra

L'inviato di Striscia la Notizia a Solofra

 

Chi salverà  il torrente Solofrana? Qualcuno ci riuscirà ?

Chi abita nel Montorese sa bene a cosa mi riferisco.
Ne ho già  parlato sul mio blog, in passato, pubblicando un video di Dentrolanotizia.tv e, prima ancora, pubblicando un post che accese un piccolo dibattito su queste pagine. Giusto per chi non lo sapesse, il torrente Solofrana è un corso d’acqua in cui vengono sversate, illegalmente, acque derivanti dalla lavorazione delle pelli di alcune concerie di Solofra.

Lunedì scorso, 2 maggio 2011, ci ha pensato “Striscia la Notizia” a portare alla ribalta nazionale questo schifo, trasmettendo un servizio che mette a nudo il degrado e la vergogna che da anni vediamo ed annusiamo.

Era da diverso tempo che volevo scrivere su questo argomento. Da quando ho letto alcune dichiarazioni da parte di politici locali. Poi è arrivata la troupe di “Striscia la Notizia” e allora non ho potuto più aspettare.

Procedo con ordine.
Parto dalle dichiarazioni rese da Antonello Cerrato, consigliere di maggioranza al comune di Montoro Superiore ed assessore con delega per l’ambiente. Questi dichiarava, (altro…)

Sul Pizzo di San Michele

10 aprile 2011, appuntamento alle ore 07.00 in Piazza Municipio a Torchiati di Montoro Superiore (AV).

La nostra meta è il Pizzo di San Michele, splendida montagna dalla quale è possibile ammirare un grandioso panorama di tre province campane: Avellino, Salerno ed il golfo di Napoli, isole incluse.

chiesa Pizzo San Michele

La Chiesa sul pizzo di San Michele

Siccome a Montoro siamo molto ligi alle tradizioni, anche questa volta non ci siamo smentiti e siamo partiti con un’ora tonda tonda di ritardo, alle ore 08.00, con destinazione Calvanico, anzi, località  “Carpegna”, dalla quale si sale sul pizzo attraverso un percorso poco impegnativo.

Al mattino, ci attende una sorpresa: la nebbia! (altro…)

10 motivi

10 motivi per cui vale la pena vivere. “Aderisco” all’iniziativa di Saviano su Repubblica e, più in piccolo e più vicino a me, a quella di Maria.
Li elenco così come mi vengono in mente, e non è certo un mistero che almeno i primi tre siano i primi in ordine di importanza.

  1. Mio figlio Gabriele
  2. Mia moglie che dorme accanto a me
  3. I miei familiari
  4. Le chiusure di serata di fronte ad un bar sul lungomare di Salerno (questa la capiranno in pochi)
  5. Un bicchiere di vino in compagnia
  6. Segnare un goal in una partita di calcio dilettantistica
  7. Passeggiare in riva al mare
  8. Correre nel traffico con la Yamaha TT 600
  9. Fare il lavoro che ti piace e ti appassiona
  10. Gli spaghetti con le vongole